Le alchimie della conoscenza

Quando ti accingi a penetrare una mente, a possedere un’anima fino a coglierne le più estreme propaggini ti rendi perfettamente conto che all’inizio del viaggio non sai, e non puoi sapere, che cosa ti riserverà… quell’avventura sconosciuta.

Esaltante già al solo pensiero di volerla, e di poterla, intraprendere.

Sai da subito che spesso, troppo spesso, incontrerai barriere corazzate che si susseguiranno l’una dopo l’altra e che ti sembreranno, nella loro immobile pervicacia, insormontabili.

A volte ti imbatterai in azioni di rigetto violente ed improvvise. Altre, in orde di barbari difensori di un barbaro isolamento non sempre coscientemente desiderato.

Il percorso non sarà mai in discesa. Le vere conquiste non possono essere né agevoli né immeritate.

Ad un tratto ti sembrerà che tutto combatta contro di te. Contro il tuo desiderio di comunione mentale prima ancora che fisica.

L’ambiente in cui ti starai insinuando e che fino a qualche istante prima ti era sembrato familiare, non ancora pronto ad accoglierti ma certamente incline ad incontrarti, ti diventerà improvvisamente alieno.

Le resistenze coscienti, ed incoscienti, faranno il loro sporco lavoro e quasi ti distruggeranno. O meglio, tenteranno di distruggere ad ogni costo il tuo sogno e la tua voglia di vincere la lotta contro l’incomunicabilità!

E proprio quando penserai che la tua battaglia sia ormai persa, la luce che scorgerai lontana, alla fine del tuo faticoso cammino ti spingerà ad andare avanti con la certezza di poter godere del meritato premio.

La conoscenza assoluta.

Mi piace pensare che sia questa l’alchimia che rende possibile la nascita di una vera amicizia, di un vero amore, di una vera passione.

Un processo umano che sappia trasformare quello che a te, condizionato cittadino della civiltà di massa, poteva sembrare uno sconosciuto e lontano robot in una persona da amare. E forse da possedere.

In fondo basta volerlo. Fortemente volerlo!

N.Visualizza altro

 



2 Commenti to “Le alchimie della conoscenza”

  1.   Giovanna Says:

    Davvero basta?
    Un forte abbraccio!

  2.   Titania Says: